Norme editoriali

Norme editoriali

Criteri editoriali per la redazione dei saggi della Rivista online di filosofia «Thaumàzein»

1. Si prega di lasciare il testo con la formattazione più semplice possibile, evitando rientri, spaziature particolari, numerazione dei paragrafi, ecc. Evitare se possibile anche la sillabazione automatica.

2. Il saggio recherà in capo: nome e cognome dell’autore (centrato Maiuscoletto, corpo 12); titolo (centrato, MAIUSCOLO, corpo 12); in coda un abstract in lingua inglese – titolo compreso – di non più di 400 parole.

3. Come carattere (font) usare Garamont corpo 11, per le note corpo 10.

4. I titoli dei paragrafi, non numerati (tranne in casi particolari), vanno in corsivo.

5. I numeri delle note, in apice corpo 11, saranno poste dopo il segno d’interpunzione.

6. Le citazioni da testi originali di più di 4 righe saranno riportate, staccate di una spaziatura prima e dopo, in corpo minore (10). Eventuali omissis presenti nella citazione vanno indicati con i puntini di sospensione fra parentesi quadre […].

6.1. Citazione di testi. La prima volta i testi vanno citati per esteso (iniziale nome e cognome autore in Maiuscoletto, titolo corsivo, luogo e data di pubblicazione, pagina): F. BRENTANO, Vom Ursprung sittlicher Erkenntnis, Darmstadt 1955, 56. Successivamente saranno citati con iniziale nome, cognome, titolo abbreviato seguito da tre puntini virgola e pagina: F. BRENTANO, Vom Ursprung ..., 56.

6.2. Citazione articoli di rivista. Autore in Maiuscoletto, titolo corsivo, titolo completo della rivista fra virgolette angolari, numero della rivista, anno solare fra parentesi tonde, pagine: E.R. KANDEL, The molecular biology of memory storage: a dialogue between genes and synapses, «Science», 294 (2001), 1030-1038.

6.3. Citazioni consecutive: Ibidem (stesso testo, stessa pagina)  o ibi (stesso testo, pagina diversa) per l'italiano Ibid. per l'inglese; Ebd.  per il tedesco.

7. Virgolette: - le doppie in apice (“ ”) vanno usate per le citazioni entro citazioni e per i modi di dire; - le doppie angolari (« ») per le citazioni di passi di meno di 5 righe e per la citazione dei nomi di periodici. - Usare sempre le virgolette curve (“ ”) e non quelle dritte ('' ''), l’apostrofo curvo ( ’ ) e non l'apostrofo dritto (').

8. Parole straniere: vanno digitate in corsivo.

9. Distinguere lineetta lunga  –  e trattino breve  -  . La prima separa ad es. una proposizione – similmente alle parentesi –  la seconda è ad es. usata come trattino d'unione: italo-americano.

10. Controllare che “è” maiuscola sia È e non E’.

Avvertenza: alla fine passare sempre il testo con il controllo ortografico.